logo s. andrea

Novembre 1980, nasce il Centro Culturale S.Andrea di Carugate.

11 soci fondatori, poco più che ventenni che mettendosi insieme sottoscrissero questo scopo: «L’associazione ha per scopo lo sviluppo della presenza di un soggetto popolare cristiano in Carugate, attraverso la ripresa di una cultura popolare; e mediante esperienze di socialità nuova».

Forse allora non era chiaro nei dettagli il cammino che avremmo intrapreso, ma in questi trent’anni il nostro centro culturale non è mai venuto meno allo scopo.

Innanzitutto come percorso di una storia personale per ciascuno di noi ma anche come tentativo, fatto insieme, di rendere partecipe il paese alla nostra esperienza umana e culturale.

Nel corso di questi anni abbiamo scelto iniziative che, seppur non eclatanti o alla moda, ci facessero conoscere ed approfondire la contemporaneità di Cristo oggi, la pertinenza della fede nella realtà individuale e sociale.

Il nostro logo, anche se in modo semplice, disegna il nostro tentativo: una freccia orizzontale ed una verticale che incontrandosi esprimono questo continuo movimento dell’uomo verso Dio e di Dio verso l’uomo:«Rallegratevi piuttosto che i vostri nomi sono scritti nei cieli».

Appuntamento ricorrente è una mostra che ogni anno prepariamo per la festa del paese e della parrocchia. Di particolare rilievo sono stati i lavori degli ultimi anni in cui abbiamo valorizzato l’Anno Paolino indetto da Benedetto XVI nel 2008; nel 2010 abbiamo festeggiato 100 anni dalla riconsacrazione della chiesa parrocchiale,  proponendo una mostra che spiegava le opere scultoree e pittoriche della chiesa, non tanto dal punto di vista artistico, ma del loro significato; lo scorso anno abbiamo presentato la vita di S.Marcellina, legata al nostro territorio, per fare conoscere una storia passata i cui segni fisici sono ancora presenti ma che gran parte della popolazione ormai non conosce più.

E’ tradizione consolidata proporre, ogni week end del mese di dicembre, un banchetto libri con proposte librarie specifiche che ci permettano di far conoscere romanzi, vite e saggi che nascono dall’esperienza cristiana e che solitamente non si trovano nelle librerie dei supermercati a noi vicini.

Inoltre, una volta all’anno, organizziamo la presentazione pubblica di un libro particolarmente significativo.

Non meno importante per noi è la proposta che facciamo di aderire a due iniziative, non originate dal nostro centro, ma che sosteniamo puntualmente: la giornata della “Colletta Alimentare” di fine novembre e la raccolta di fondi per l’Associazione AVSI. L’apertura ad iniziative altrui ci educa ad avere una finestra aperta sul mondo e a non chiuderci in un’idea di cultura astratta dalla vita quotidiana. A queste iniziative si aggiungono visite a città, a pinacoteche, partecipazione a spettacoli, a incontri che più di altri ci aiutino a vedere, ci mostrino e ci educhino a riconoscere Cristo presente nella storia dei secoli fino ad arrivare all’oggi di ciascuno di noi.